ULTIMA RIUNIONE DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA

Martedì 18 giugno, in una bella serata molto calda, in ambienti affollati e pieni di vita:

dagli incontri di preghiera in chiesa, i giovani ed il gruppo ricreativo che corrono per gli ultimi preparativi della festa patronale, I nostri artisti di Creholliwood che provano per il grande spettacolo del 29 giugno, è stato difficile trovare degli spazi liberi per riunirci (una delle urgenze per la nostra comunità).

Alla fine, tra un ritardo e l’altro ,abbiamo iniziato quasi alle 21.30 con l’introduzione e la preghiera di Don Emilio che, in sintesi, ci ha ricordato il ruolo fondamentale del CPP, cioè non il fare ma, l’essere uomini e donne di Fede che oltre a vivere la propria dimensione di vita, si mettono con la Grazia di Dio a disposizione e a servizio della Comunità.

In seconda battuta, è stato presentato il consiglio di presidenza eletto nella riunione del 7 maggio di cui fanno parte: D. Emilio in qualità di Parroco e Presidente; Nadia Dalla Libera, Fiorenza Sabbion, Roberto Pampagnin, Umberto Pasqualotto. Hanno dato la disponibilità: Nadia Dalla Libera per l’incarico di Vice Presidente e Chiara Olivetto per la segreteria. A loro, in particolare alla nuova Vice Presidente, assicuriamo l’appoggio e la preghiera di tutta la comunità.

Di seguito, nella riflessione è emersa un po da tutti la consapevolezza e la necessità di formarsi al ruolo di consigliere del CP, e a tal proposito si programmeranno per l’inizio del nuovo anno pastorale ( da settembre ), degli incontri specifici rafforzati da momenti di preghiera.

Una buona parte del tempo è stato poi impegnato nella discussione sull’Iniziazione Cristiana: un grande progetto che la nostra Diocesi sta proponendo e che riguarda il mondo della catechesi, dei Sacramenti dei fanciulli, dei loro genitori e la trasmissione della Fede in generale. Essendo questo un tema molto vasto, complesso e che cambierebbe radicalmente l’attuale cammino verso i Saramenti, si è costituita una commissione che avrà il compito di informarsi e riportare in CP riflessioni, idee, esperienze che possano aiutare ad individuare il cammino più adatto per la nostra Comunità.

In breve gli altri punti discussi:

C’è l’intenzione e l’impegno di cominciare a pensare ad uno Statuto che possa dare regole, stabilità e chiarezza al CPP e così arrivare tra cinque anni al rinnovo del CP con delle linee ben definite.

Un’altra urgenza di cui si è discusso e alla quale bisogna trovare risposte e che diventa un’ appello attraverso queste righe, è la necessità di trovare persone che diano la loro disponibilità per servizi che sembrano di poco conto ma che sono di grande importanza come le pulizie della chiesa e altre piccole cose che, come in una casa hanno bisogno di manutenzione e cura.

Ricordiamoci che la comunità è anche casa nostra e casa di tutti.

E’ stato fatto poi un’accenno all’organo che dopo il restauro ritornerà nella nostra chiesa, ai progetti del nuovo centro parrocchiale che sono in via di definizione, ai centri di ascolto vicariali della Caritas per chi è nel bisogno.

Uno degli impegni che abbiamo ereditato dal CP uscente, riguardava la comunicazione. L’intenzione è di rendere partecipe tutta la comunità del lavoro che il CPP svolge.

Speriamo che queste righe possano suscitare interesse e disponibilità per il bene della collettività.

la presidenza del CPP